Eto’o citato in giudizio da tribunale spagnolo: deve presentare il test del dna

Eto’o citato in giudizio da tribunale spagnolo: deve presentare il test del dna

Il giocatore avrebbe dovuto corrispondere, dal 2019 in poi, alla presunta figlia un assegno mensile che non le sarebbe mai stato corrisposto

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Samuel Eto’o è stato citato in giudizio: la presunta figlia, che ora ha venti anni, gli ha chiesto i danni per il mancato pagamento degli alimenti. L’ex attaccante dell’Inter avrebbe dovuto pagare ogni mese circa 1400 euro. E ora un tribunale spagnolo chiederà all’ex calciatore di presentare il test del Dna per accertare la paternità.

La figlia sarebbe nata nel 1997 quando il giocatore viveva in Spagna e aveva una relazione con Adilusa de Rosario, la madre della ragazza che lo ha citato in giudizio. Nel 2019 era stato stabilito che avrebbe dovuto dare alla ragazza un assegno di mantenimento mensile. L’ex calciatore non si era mai presentato al processo. La legge spagnola aveva comunque continuato il suo iter e il giudizio del giudice è arrivato in contumacia. Ora è atteso il test del dna.

(Fonte: Askanews)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy