Facchetti e l’Inter, tutto iniziò 60 anni fa: provini con Milan e Atalanta, alla fine…

Il ricordo degli inizi della storia nerazzurra del difensore ed ex presidente

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Giacinto Facchetti e l’Inter, una storia iniziata 60 anni fa e divenuta in poco tempo leggenda. Tuttosport ricorda gli inizi dell’avventura nerazzurra del difensore di Treviglio:

Sono passati 60 anni da quando il 18enne Giacinto Facchetti lasciò la Trevigliese per passare all’Inter, dove resterà per tutto il resto della carriera conquistando 2 Coppe dei Campioni, 2 Coppe Intercontinentali, 4 Scudetti e una Coppa Italia. All’epoca il promettente giovane attaccante, poi trasformato in terzino sinistro, non piaceva solo all’Inter, ma anche a Milan e Atalanta, Facchetti sostenne tre provini. In occasione del test con i rossoneri, nel centro di allenamento, era presente come spettatore anche Ferenc Puskas che aveva lasciato l’Ungheria dopo i fatti del 1956 insieme ai compagni di Nazionale.

Ma fin dall’inizio i dubbi erano tra le due formazioni nerazzurre: milanesi e bergamaschi. Facchetti era simpatizzante di entrambe le squadre. Treviglio è in provincia di Bergamo ed era naturale avere l’Atalanta nel cuore. A spingere verso la squadra bergamasca era soprattutto il parroco dell’oratorio di Sant’Agostino, la prima squadra di Facchetti. Il sacerdote era tifoso dell’Atalanta e avrebbe voluto vedere la promessa migliore del calcio locale con la maglia della formazione bergamasca. Ma il padre di Giacinto frenò questa manovra preferndo indirizzare il proprio figlio verso l’Inter“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy