Ferri: “Lazio-Inter? Vince chi ha una disposizione più equilibrata. Su Immobile-Icardi…”

Ferri: “Lazio-Inter? Vince chi ha una disposizione più equilibrata. Su Immobile-Icardi…”

Le parole dell’ex difensore nerazzurro

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di LazioPress, l’ex difensore dell’Inter Riccardo Ferri ha analizzato la sfida di domani sera tra la Lazio e i nerazzurri.

In base ai risultati ottenuti in Europa in questa settimana, come arriveranno Lazio ed Inter alla gara di domani?

Dal punto di vista del morale, la Lazio sta meglio perché ha ottenuto qualcosa in più. E’ vero però che l’Inter aveva davanti una squadra che, anche priva di Messi, è abituata a giocare questo tipo di gare, ha una cultura tattica e una forza consolidata, quindi c’erano delle avvisaglie che potevano far credere che ai neroazzurri sarebbe andata male. In campionato però il gruppo di Spalletti sta facendo bene, ha vinto meritatamente e convincendo il derby la scorsa settimana. Credo quindi che entrambe le squadre hanno un buon umore e si affrontano a testa alta”.

Sarà una partita avvincente più per la classifica o per la voglia dei biancocelesti di riscattarsi dopo la sconfitta nell’ultima gara di campionato?

Entrambe le squadre vogliono punti: la Juventus anche ieri ha dimostrato di avere la forza di ribaltare i risultati. Sia Lazio che Inter inseguono la Champions, a questa corsa si aggiungerà il Milan che ha sicuramente questo come obiettivo, il Napoli poi è li davanti, quindi i biancocelesti e i neroazzurri devono tenere il passo. Sarà una partita molto fisica, entrambe le compagini arrivano dagli impegni europei che tolgono qualcosa dal punto di vista fisico: avrà la meglio chi avrà una disposizione tattica più equilibrata”.

Si è parlato molto del passaggio di de Vrij all’Inter, ma la Lazio ha trovato in Acerbi un punto fermo della difesa. Qual è il tuo parere su questi due giocatori?

De Vrij ha lasciato un segno nella Lazio perché è un giocatore di indubbie qualità, ma i capitolini sono stati bravi come sempre sul mercato ed hanno preso un giocatore che io stimo molto. Acerbi ha qualità, è sempre attento, è  fisico, ha carattere: si è calato molto bene nella realtà Lazio, non avevo dubbi è un ragazzo che esce dal campo dopo aver dato tutto ed il popolo laziale questo lo ha apprezzato immediatamente”.

Immobile contro Icardi, i capocannonieri della scorsa stagione: chi riuscirà ad avere la meglio domani?

Entrambi hanno due squadre alle spalle che gli permettono di far emergere la loro qualità da bomber. Li vedo tutti e due decisivi, non c’è uno che prevale sull’altro. Immobile ha avuto un po’ di difficoltà e qualche critica in Nazionale dove non è riuscito ad esprimersi, ma è un ragazzo che in campionato è concreto. E’ il vertice alto della sua squadra, un punto di riferimento. Non tralascerei neanche Caicedo che sta crescendo ed in Europa League ha dimostrato di avere grandi qualità”.

Quella dell’Olimpico è una partita che dirà molto sulla classifica finale?

Credo sia troppo presto per tirare conclusioni riguardanti il raggiungimento di certi obiettivi. E’ una gara che dirà molto per la squadra che otterrà punti, perchè la compagine vincente prenderà consapevolezza di poter puntare in alto. E’ uno scontro diretto tra due società ambiziose, che vogliono accorciare il gap con Juventus e Napoli e lo fanno attraverso il mercato ed i progetti. L’Inter in questi giorni ha sistemato anche i quadri societari e vuole arrivare a grandi risultati. La Lazio ha avuto delle cessioni importati ma riesce sempre, attraverso il suo quadro dirigenziale, a portare dal mercato giocatori meno conosciuti, valorizzandoli e facendoli diventare top player”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy