Figc, Napolitano apre una nuova era: primi provvedimenti…

Figc, Napolitano apre una nuova era: primi provvedimenti…

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Il mondo del calcio ora è obbligato a fare le riforme: il commissario ad acta, Giulio Napolitano, ha finalmente abolito il diritto di veto. Nominato dal Coni per modificare lo statuto Figc, il professore universitario, figlio del presidente della Repubblica, ha fatto una bella scoperta: bastavano 7 società di A per paralizzare la Federcalcio, cosa contraria ai principi riformatori del Coni.

Il diritto di veto, quindi, è stato tolto. Sciolto da Napolitano jr. anche il problema del consiglio federale: 19 membri, come chiesto dal Coni, più presidente e arbitri, che conservano “di diritto” il loro rappresentante (il presidente Aia) nel governo del calcio, con la possibilità di votare. Le quattro Leghe (A, B, Pro e Dilettanti) volevano escludere gli arbitri che già avevano minacciato lo sciopero. Così Napolitano ha evitato nuovi guai alla Figc sbrogliando diverse matasse.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy