Gerry Scotti: “Vorrei un Milan come lo Slavia Praga. Ma Sensi non doveva venire da noi?”

Gerry Scotti: “Vorrei un Milan come lo Slavia Praga. Ma Sensi non doveva venire da noi?”

Il presentatore, tifoso del Milan, ha parlato del derby con l’Inter di domani sera

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Tra i tanti tifosi famosi del Milan, La Gazzetta dello Sport ha scelto di intervistare Gerry Scotti sul derby di domani sera con l’Inter:

Cosa si aspetta questa volta?
«Mi basterebbe che il Milan giocasse come lo Slavia Praga, purtroppo una volta i miei riferimenti erano Ajax, Real, Barcellona… Certo che se l’Inter in Champions avesse perso arriverebbe arrabbiata, se avesse vinto motivata, tutto sommato il pari che l’ha un po’ ridimensionata ci va bene. Certo, sulla carta è più forte».

Chi toglierebbe all’Inter?
«Sensi. E qui giro il coltello nella piaga. Ma non dovevamo acquistarlo noi?».

Un pronostico?
«Un pareggio divertente, senza subire: 1-1, con gol di Rebic o Suso».

E per l’Inter chi potrebbe segnare?
«Saranno tutti affamati. Intanto noi milanisti stiamo lì a controllare se Lukaku farà meglio di Icardi…»

Dove vedrà il derby?
«In campagna con la famiglia. Il Milan mi aveva invitato, ma per scaramanzia non vado. Metti che sono seduto vicino a Boban e Maldini e il rossoneri perdono poi mi dicono che porto sfortuna».

Un messaggio ad Amadeus?
«Da amico e da sano tifoso ti invidio il videomessaggio di Mourinho in tv, gli chiedi se lo fa anche a me?».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy