Icardi è un rebus, ma l’Inter ha preso una decisione che può cambiare il destino del mercato

Icardi è un rebus, ma l’Inter ha preso una decisione che può cambiare il destino del mercato

L’Inter deve risolvere il caso Icardi

di Marco Macca, @macca_marco
icardi amareggiato

Il caso Icardi continua a essere un rebus per l’Inter. Marotta e Ausilio sperano vivamente di risolvere la questione in fretta, prima, cioè, dell’otto luglio, giorno del raduno nerazzurro agli ordini di Antonio Conte, che con Icardi preferirebbe non avere a che fare. Ma, in previsione di un braccio di ferro che rischia di essere lungo ed estenuante, l’Inter ha comunque deciso, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, di caricare la cifra derivata dalla cessione del giocatore nel bilancio del prossimo anno, 2019-20, e non in quello del 2018-19, dato che la società mira a raggiungere i 40 milioni di plusvalenze con operazioni ‘minori’. Una decisione che potrebbe cambiare anche gli scenari del mercato nerazzurro in materia di cessioni e, di riflesso, anche in relazione al caso Icardi:

Oggi non lo è, la speranza di Marotta e Ausilio è che lo sia entro l’8 luglio, giorno del primo allenamento targato Antonio Conte. Nota a margine: se cessione sarà, la cifra sarà in ogni caso caricata sul bilancio 2019-20 e non su quello attuale, perché all’Inter conviene coprire i 40 milioni di euro di plusvalenze necessari entro il 30 giugno con operazioni minori“, riporta la rosea.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy