Il CorSera esalta Icardi e critica Nainggolan: “Mauro capitano vero. Radja? Spalletti…”

L’analisi del quotidiano su quanto fatto da Icardi e Nainggolan

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Il 2018 è già alle spalle e, alla luce della pausa del campionato, è tempo di bilanci circa l’anno appena concluso. Il Corriere della Sera in edicola oggi ha indicato i top e flop in casa Inter: tra i migliori ci sono Icardi e Skriniar mentre il peggiore è Nainggolan.

TOP – Il quotidiano milanese esalta l’attaccante argentino e il difensore slovacco: il primo ha segnato meno rispetto alla prima metà della stagione 2017-2018 (17 un anno fa, 13 considerando anche la Champions quest’anno) ma gioca per la squadra, “ha allargato il suo raggio d’azione, rientra, aiuta i compagni. Prima era solo un bomber, ora è un bomber ma anche un capitano vero”. Da menzionare anche le prestazioni di Skriniar, “marcatore eccezionale” e autore di una stagione “super”.

FLOP – Tra chi ha deluso, invece, c’è sicuramente Radja Nainggolan: “Per fortuna dei tifosi interisti non è stato fino in fondo il caso di Nainggolan. Nel senso che malgrado l’annata fin qui deludente del belga, la squadra sta disputando un campionato più o meno in linea con le aspettative. Di certo però Nainggo non ha fatto fare il salto di qualità tanto atteso. Era stato preso per quello, non è andata così. Più che per le prestazioni in campo, Radja si è fatto notare per la sfilza di guai combinati in questi cinque mesi vissuti pericolosamente fra ritardi agli allenamenti e notti di festa. Il primo a dover riflettere è però chi l’ha voluto a tutti i costi, cioè il suo allenatore Luciano Spalletti, che farà bene invece a ringraziare chi ha compensato il vuoto lasciato dall’acquisto estivo”, analizza il Corriere della Sera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy