Ince, attacco a Mourinho: “Non ha più scuse. Fossi in lui mi aspetterei il licenziamento”

Ince, attacco a Mourinho: “Non ha più scuse. Fossi in lui mi aspetterei il licenziamento”

L’ex centrocampista dell’Inter ha attaccato il portoghese

di Marco Macca, @macca_marco

La stagione non ingrana e per Josè Mourinho i tempi al Manchester United rimangono tutt’altro che sereni. Tante le critiche che piovono sull’allenatore portoghese da tutti i fronti e il tutto si unisce a una tifoseria, quella dell’Old Trafford, che non sembra così convinta di voler continuare a supportare il lavoro dello Special One. Fra i tanti che lo hanno attaccato in queste ore dopo la sconfitta contro la Juventus c’è anche Paul Ince, ex centrocampista anche dell’Inter, che intervistato ha detto:

Mi sembra che Mourinho si sia bloccato in un limbo. Detto realisticamente, lui vorrebbe vincere per 1-0 giocando un calcio difensivo, ma sa che i giocatori e i tifosi del Manchester United a ragione non lo accetteranno mai. Il suo regno allo United dura ormai da tre anni, non ci sono più scuse. Se spendo un sacco di soldi e dopo tre anni so di non aver raggiunto le aspettative, mi aspetto di perdere il lavoro. Stiamo arrivando al punto che lo United non è più in grado di competere con i migliori. Non stanno nemmeno mostrando segni di miglioramento, anzi, stanno peggiorando. Hanno comprato Fred che non azzecca una partita, e anche Alexis Sanchez è scomparso! La sua carriera sta regredendo“.

(Fonte: Sun)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy