Inter, Conte può costare meno del previsto grazie a Spalletti: “Difficile pensare che…”

I costi dell’operazione Conte potrebbero essere minori del previsto

di Marco Macca, @macca_marco

L’operazione Conte, per l’Inter, si annuncia piuttosto onerosa. Le stime parlano di oltre 60 milioni di euro, tra esonero di Spalletti (che ha ancora due anni di contratto) e l’ingaggio del nuovo allenatore con relativo staff al seguito. Ma questo è un caso limite. Come scritto dalla Gazzetta dello Sport, infatti, è difficile pensare che Spalletti rimanga senza una panchina per due anni. Qualora l’attuale tecnico dovesse trovare una nuova squadra prima del 2021, ecco che i costi diminuirebbero sensibilmente:

E adesso l’a.d. nerazzurro sta cercando di stringere ulteriormente la presa, per evitare che eventuali ribaltoni in casa Juventus possano causare inserimenti pericolosi. In questo senso la prima cosa da fare è rassicurare il tecnico, su due fronti. Il più semplice è quello economico: le richieste del tecnico sono chiare (triennale intorno ai dieci milioni l’anno). Un investimento importante, che si sommerebbe allo stipendio di Spalletti, sotto contratto per altre due stagioni. Però da una parte è difficile ipotizzare che il tecnico toscano resti senza calcio e panchina per due anni, dall’altra il sacrificio economico per Antonio può essere sopportato con gli introiti Champions e con la prospettiva di innescare un circolo virtuoso. Su questo fronte il sì di Suning potrebbe essere più vicino di qualche settimana fa“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy