Di Biagio: “Lo presi in giro in un derby, Gattuso ancora mi manda a quel paese. L’Inter…”

L’ex giocatore nerazzurro ha parlato a Skysport del campionato italiano ed è tornato su un episodio della sua carriera

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Gigi Di Biagio, ex giocatore dell’Inter, è stato ospite di Skysport e ha raccontato di un gol segnato al Milan con la maglia nerazzurra: «È stato un gol di rapina. Ho calciato a sorpresa, non se lo aspettavano. Mi ricordo che dissi a Gattuso di allontanarsi, che avrebbe fischiato l’arbitro. Si è allontanato e ho calciato. E ancora adesso quando mi vede mi manda a quel paese per questo episodio. Me lo meritavo, gli ho detto una cosa non reale ma fa parte del calcio dai».

-Ce la fa oggi l’Inter a superare il Milan in classifica? 

Cosa vuoi che ti risponda. Sicuramente sarà una gara difficile, contro una Samp che sta bene e ha trovato un equilibrio giusta. Ma l’Inter potrebbe farcela a vincere, sicuramente. Perché no. 

-Era anche un modo per chiederti di Milan-Juve? 

Altra bella partita che dirà tante cose, insomma. Non è decisiva, ma il Milan vincendo allungherebbe e troverebbe entusiasmo e se perdesse la Juve diventerebbe dura perché ci sono più club a combattere. Un conto è andare a meno dieci da un solo club e un conto è recuperare terreno su più squadre. 

-Il segreto di Pioli e il lavoro di Pirlo? 

Penso che Pioli sia stato bravo a prendere in mano la situazione dentro e fuori dal campo a 360 gradi. Vedi entusiasmo, voglia, compattezza e serenità e i risultati vanno di conseguenza. Pirlo è una persona carismatica, sa quello che vuole e ha una società importante alle sue spalle, ha i senatori dalla sua parte e questo lo aiuta nel percorso di crescita. Non è semplice ma è una scommessa che la società si è sentita di fare. È difficile cominciare un percorso così. 

-Offerte arrivate in questi mesi per te? 

Sono abbastanza pronto a tornare in panchina. Sono arrivate delle telefonate, sto valutando delle situazioni, qualcuna non l’ho accettata, qualcuno non è andata a buon fine in Italia e all’estero. L’importante è cercare di tenere sotto controllo cosa sta succedendo nei vari campionati e farsi trovare pronti. 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy