Inter, la filosofia di Conte e il rischio da evitare. CdS: “Dopo il trionfo di Praga…”

Le parole di Conte in conferenza confermano il suo modo di essere e la sua mentalità

di Matteo Pifferi, @Pifferii
Conte all'Inter

“Alzare l’asticella, puntare sempre più in alto, significa anche non accontentarsi, non sentirsi mai appagati e soprattutto non sedersi. E’ la filosofia Conte. Che, a pochi giorni di distanza dal trionfo di Praga, non si perde in complimenti per i suoi, ma piuttosto li scuote e li avverte. «Dopo certe vittorie, quelle più importanti, in gare da dentro o fuori, come l’ultima in casa dello Slavia, può subentrare una forma di appagamento, o di rilassamento. Beh non deve succedere. Anzi sarei molto deluso se accadesse»”. Apre così l’articolo del Corriere dello Sport che analizza i temi principali emersi dalla conferenza di Antonio Conte in vista di Inter-SPAL, sfida da non sottovalutare e che potrebbe, al contrario, rappresentare una trappola. Proprio per questo motivo, lo stesso Conte ha garantito che scenderanno in campo i migliori, nonostante il fatto che Lautaro e Skriniar figurino nella lista dei diffidati. Il tecnico, nel frattempo, si gode la coppia Lukaku-Lautaro che, nelle ultime 10 gare, ha segnato 17 gol, restando a bocca asciutta solo in Inter-Verona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy