Inter, Icardi sta rischiando grosso con Suning: attento Maurito, c’è quel precedente che…

Icardi sta tirando la corda con Suning

di Marco Macca, @macca_marco
Icardi a colloquio con Zhang

Non sarà facile, per l’Inter, vendere in estate Mauro Icardi. L’attaccante, a causa di tutto quello che è successo in questa stagione, non ha al momento tantissimo mercato in giro per l’Europa, nonostante i suoi 123 gol in maglia nerazzurra. Come riportato da Tuttosport, però, lo stesso Icardi farebbe bene a non tirare troppo la corda con Suning che, come dimostrato dal caso Ramires allo Jiangsu, non è troppo disposta a farsi prendere in giro:

La situazione è ancora in stallo, ma la certezza è che cedere l’uomo da 123 gol sarà alquanto problematico: impossibile ottenere i 110 milioni della clausola, difficile – al momento – riuscire a non subire i “ricatti” di chi vuole sfruttare la situazione per avere Icardi a prezzo di saldo. L’Inter da mesi ha capito che l’unica strada per fare fruttare il cartellino è quella di ottenere un grande giocatore come contropartita e guarda con interesse verso Torino e Madrid, dove l’Atletico è stato tra i pochi club ad approfondire i sondaggi con Wanda Nara. Quelle sono, insieme a Parigi (dove l’arrivo di Icardi è collegato all’addio di Cavani), pure le uniche destinazioni gradite alla famiglia in caso di addio: Torino sarebbe l’ideale vista la vicinanza con Milano, ma pure a Madrid Wanda potrebbe continuare a coltivare le sue ambizioni da soubrette. Nel gioco a incastri tutti sanno che l’Inter, per evidenti motivi, sarà costretta ad agire di rimessa, però gli Icardi non possono tirare troppo la corda: Suning – come certifica la parabola di Ramires allo Jiangsu – non è disposta a farsi prendere in giro da dipendenti con ingaggi milionari“.

(Fonte: Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy