Inter, il gruppo non ha chiuso le porte a Icardi: il club studia le modalità di rientro

Inter, il gruppo non ha chiuso le porte a Icardi: il club studia le modalità di rientro

Proseguono i contatti tra la società e l’attaccante argentino

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Proseguono le mediazioni della dirigenza dell’Inter per far rientrare il caso Icardi: le parti sembrano essersi avvicinate, m l’attaccante argentino non è ancora tornato in gruppo. Il prossimo passo sarà quello di far accettare alla squadra il rientro dell’ex capitano, e Repubblica evidenzia quali potrebbero essere i problemi: “Manca ancora l’ultimo tassello: la reazione di squadra e allenatore. Se l’atmosfera delle riunioni tra l’ad e Nicoletti è distesa, gli umori non sono altrettanto tranquilli alla Pinetina. La prolungata assenza di Icardi dopo la perdita della fascia ha ampliato le distanze. Ieri Icardi ha pranzato insieme ai compagni, ma questo era già successo nelle ultime tre settimane. Nessuno ha fatto terra bruciata intorno a Mauro: era normale vederlo chiacchierare con gli amici, come Vecino, Lautaro, Borja, Cedric e Padelli. Le dinamiche di gruppo, però, sono diverse. Al di là dei grandi nemici Perisic e Brozovic, che ormai dispongono dei calci di rigore, anche la componente più neutrale non ha gradito il suo comportamento. E può sollevare qualche riserva il tentativo di Icardi di risolvere il problema ad alto livello (appello a Steven Zhang e negoziato con Marotta) senza un confronto ad Appiano Gentile. Spalletti, vicino ai giocatori ogni giorno, deve tenerne conto. Ecco perché sono proprio le modalità di rientro di Mauro in gruppo a dover essere ancora pianificate nel dettaglio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy