Inter, il serbatoio è profondissimo: dopo Joao Mario, Spalletti pensa ai prossimi da spremere

Inter, il serbatoio è profondissimo: dopo Joao Mario, Spalletti pensa ai prossimi da spremere

Il portoghese non sarà l’ultimo dei calciatori che torneranno utili alla causa

di Daniele Vitiello, @DanViti

Sorride Joao Mario dopo aver assaggiato nuovamente il terreno di gioco. Il portoghese non è l’unico elemento a cui Luciano Spalletti vuol ridare lustro: “L’ultimo rivalutato, Joao Mario, è il caso più clamoroso. Dimenticato, messo sul mercato senza successo, rimasto sempre ai margini, mai una chance in due mesi di partite. Poi, due notti fa a Roma, ecco il colpo a sorpresa di Luciano Spalletti: il portoghese titolare contro la Lazio e in campo (bene) 57 minuti. L’ultimo rivalutato dell’Inter dimostra che quest’anno i nerazzurri hanno un serbatoio profondissimo. Dal quale l’allenatore vuol tirare fuori tutto il carburante, ovvero tutti i giocatori. Prima di Joao Mario, Spalletti aveva rivitalizzato Borja Valero, mentre i prossimi da spremere sono Keita e soprattutto Dalbert”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy