Inter, la distanza dal Paese dei Balocchi si riduce. Benzina e navigatore ci sono, ora…

Inter, la distanza dal Paese dei Balocchi si riduce. Benzina e navigatore ci sono, ora…

Per l’Inter partecipare alla Champions è un sogno, ma anche una grandissima occasione

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Per l’Inter la Champions è una sorta di sogno da vivere fino in fondo. La squadra di Spalletti si è conquistata l’accesso all’Europa che conta nell’ultima giornata dello scorso campionato con la Lazio e ora vuole godersela in pieno e andare il più avanti possibile. Sfide come quella al Barcellona o al Tottenham non capitavano da anni e l’atmosfera che regala San Siro è davvero fantastica.

«Quanto manca?» «Ancora un po’». «E adesso?» «Come prima». «E adesso?». “Impaziente come un bambino sulla strada verso il Luna Park, l’Inter si interroga appena può sulla distanza che la separa dal suo specialissimo Paese dei Balocchi, quello che ospita le big d’Europa, i match che contano, le coppe che brillano. Ultimo aggiornamento: Icardi e compagni sono in macchina, la benzina c’è, il navigatore funziona. La strada è giusta, ma non è ancora il caso di cercare parcheggio. E non è detto che sul tragitto non si incontri qualche coda. Il confronto con i migliori – e il Barcellona è nella cerchia ristretta (molto ristretta, diciamo G3) dei top d’Europa – è un buon momento per misurare le distanze. Per valutare lo spread (passando a concetti da adulti) fra le «economie» più solide e la propria. Ecco, non arriveranno richiami dall’Europa, lo spread c’è ma non è a livelli preoccupanti. Anzi, si riduce, se consideriamo che la squadra di Spalletti partiva dalla 4ª fascia del sorteggio”, riporta la Gazzetta dello Sport.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy