Inter, ora il gol è un problema: solo 4 reti nelle ultime 7 gare. E se Icardi non segna…

L’attacco nerazzurro sta attraversando un periodo di profondo appannamento

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Uno dei problemi più evidenti dell’Inter sul campo riguarda l’attacco: il reparto offensivo nerazzurro fatica enormemente a rendersi pericoloso, e questa crisi del gol è coincisa con l’appannamento di Mauro Icardi. Dati evidenziati così da Tuttosport: “Quattro gol segnati nelle ultime sette giornate di campionato. E’ il ruolino di marcia decisamente poco scoppiettante del reparto offensivo dell’Inter. L’ultima volta che i nerazzurri sono riusciti a segnare più di una rete nella stessa partita risale a quasi due mesi fa: alla partita del 2 dicembre scorso all’Olimpico con la Roma, conclusa con un pareggio per 2-2. Da allora l’attacco di Spalletti ha iniziato a balbettare: sconfitta per 1-0 a Torino con la Juventus, stentato 1-0 casalingo con l’Udinese propiziato solo da un rigore di Icardi nel finale, pareggio inatteso per 1-1 a Verona col Chievo fanalino di coda in classifica, doppio successo per 1-0 con Napoli a San Siro ed Empoli in trasferta, infine il digiuno di inizio anno con 180 minuti a secco contro Sassuolo e Torino. Un punto in due partite e zero gol dopo la pausa per le vacanze di inizio anno. Le uniche gioie sotto porta del 2019 sono arrivate nel 6-2 con il Benevento negli ottavi di Coppa Italia. Ma i tifosi nerazzurri avrebbero preferito una distribuzione più equa in modo da evitare partite di campionato così avare di soddisfazioni nei pressi dell’area avversaria. Evidente la relazione tra questo momento di dieta forzata collettiva in zona gol con l’uscita dai tabellini di Icardi, abituato a ben altre frequenze realizzative. L’argentino in questo periodo è riuscito a entrare nei marcatori solo grazie alla massima punizione contro l’Udinese. Ma nessuno gli è corso in aiuto, a partire dal connazionale Lautaro che, a parte la zampata contro il Napoli, fatica a ingranare. Non ha sicuramente giovato l’infortunio di Keita che era l’elemento più in forma nel tridente offensivo. Lo dimostra il gol vittoria a Empoli nell’ultima partita del girone di andata. Il rientro dell’ex laziale potrebbe essere la scintilla giusta“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy