Inter, organico non costruito per la Champions. Franati gli esterni, a Conte servono…

Inter, organico non costruito per la Champions. Franati gli esterni, a Conte servono…

L’Inter non è scesa in campo nel secondo tempo, il Dortmund ha rimontato tre gol e ha vinto una partita importante

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Nel secondo tempo l’Inter rovina quanto di buonissimo aveva fatto nel primo. Sul 2-0 la squadra di Conte smette di giocare e il Dortmund ne approfitta facendo sua la partita. Questo il parere di Tuttosport:

“Nel secondo tempo di Dortmund sono venuti fuori tutti i limiti di un organico che non è stato costruito per la Champions. In campionato tenere il ritmo alto per un’ora può anche bastare, in Europa no. D’altronde anche a Brescia e a Bologna l’Inter aveva sofferto, ma non aveva di fronte giocatori della classe di Sancho, Hakimi e Gotze (bravissimo pure nel primo tempo, quando i compagni camminavano anziché correre)”.

“Ieri il crollo è maturato quando sono franate le corsie esterne: Biraghi, con l’ammonizione presa in avvio, ha marchiato in negativo la sua partita, Candreva, splendido assist-man nei primi 45’, ha lasciato aperte tutte le porte in cui si sono infilati con irrisoria facilità i tedeschi. Con Asamoah in campo e D’Ambrosio in panchina forse sarebbe andata meglio, ma lì l’Inter deve trovare giocatori che le permettano di fare il salto di qualità: troppo importanti sono gli esterni nel 3-5-2 di Conte”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy