Inter, più folle di così si muore. Gli interisti ringraziano Spalletti, i due decisivi gol li ha segnati lui

Inter, più folle di così si muore. Gli interisti ringraziano Spalletti, i due decisivi gol li ha segnati lui

L’Inter batte l’Empoli 2-1 e si prende la Champions

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Spalletti festeggia nello spogliatoio

La Pazza Inter si è confermata tale e, dopo una partita incredibile con l’Empoli, vince 2-1 e si qualifica alla prossima Champions League. “All’intervallo i nerazzuri erano in Europa League, al 5’ della ripresa Keita li ha riportati su, al 16’ Icardi ha sbagliato un rigore ed è uscito tra gli insulti, al 31’ l’Empoli ha pareggiato, al 36’ Nainggolan ha fatto 2-1, all’89’ D’Ambrosio salva con l’aiuto della traversa, al 92’ Handanovic compie il terzo miracolo della serata, già piantato nella storia del club, viene espulso Keita, Brozo segna con Dragowski nell’area dell’Inter, ma non vale… Più folle di così si muore. A mente fredda, i tifosi si chiederanno che campionato avrebbero giocato i nerazzurri, se avessero messo sempre in campo la rabbia di ieri (16 tiri in porta); se non si fossero incartati nel pasticciaccio Icardi; ma per una notte ballano e basta. E ringraziano Spalletti senza incolpargli nulla perché in fondo i due gol decisivi li ha segnati lui: con la mossa Keita e con Nainggolan che si è portato da Roma”, spiega La Gazzetta dello Sport.

L’Inter trova ancora nel finale il gol che la porta in Champions League: “Notare: il Ninja ha segnato all’81’, esattamente come Vecino un anno fa. Non è cambiato nulla. Ancora quarto posto, lontanissimi dai primi. Anzi, c’è stato un passo indietro. Meno punti (72-69), meno gol fatti (55-57), più gol subiti (34-30). Spalletti lascia qualcosa di buono, ma, finiti i balli della notte, anche gli interisti più radicalizzati ammetteranno che la svolta di un Conte (e di giocatori da epurare) è opportuna”, riporta il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy