Inter Primavera, Samaden: “Stagione da 10, merito anche della società. E pure Spalletti…”

Inter Primavera, Samaden: “Stagione da 10, merito anche della società. E pure Spalletti…”

Le parole del responsabile del settore giovanile nerazzurro

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti presenti al Breda, tra i quali FCInter1908.it, il responsabile del settore giovanile dell’Inter Roberto Samaden ha parlato così della partita persa con il Palermo che vale comunque l’accesso alle fasi finali dei playoff Primavera:

“Fortunatamente la partita non aveva valore per quanto riguarda il risultato, dopo la sconfitta a Torino a dicembre eravamo 10/12 punti dietro al Torino che era la favorita netta del campionato, una squadra forte, costruita per vincere e che a gennaio ha inserito Belkheir che ha giocato in Serie B e vinto due scudetti con noi. Aver recuperato 15/16 punti al Torino dimostra che il nostro l’abbiamo fatto e giocando questa partita (con il Palermo, ndr) lasciando fuori i diffidati e lavorando con il minutaggio di qualche ragazzo tornato dall’Europeo e sull’esordio di tre 2002, non penso ci siano altre squadre del Campionato Primavera ad aver dato spazio a così tanti 2002. E’ chiaro che le partite fa sempre piacere vincerle ma i ragazzi oggi ci hanno dato dentro, abbiamo sbagliato un rigore e loro l’hanno segnato, vanno fatti i complimenti al Palermo e al settore giovanile della società che era in grande difficoltà tempo fa ma hanno meritato la salvezza sul campo, speriamo questo gli dia la possibilità di giocare ancora il Campionato Primavera 1 ma sono un esempio di come arrivare fino in fondo e giocare come si deve nel settore giovanile. Detto questo siamo estremamente soddisfatti, l’allenatore ha fatto un grandissimo lavoro perché non era facile dopo 4 anni di Vecchi, sfido chiunque a sedersi su quella panchina. Il dato importante è che siamo cresciuti tantissimo, con una squadra giovane per la quale non abbiamo investito in nuovi inserimenti in maniera particolare ma dove sono cresciuto tanti giocatori come Burgio, Colombini, Esposito, Gianelli e quelli che hanno esordito oggi, il bilancio è estremamente positivo perché per il quarto anno di fila siamo nelle prime 4, stiamo dando idea di come il lavoro e la continuità paghi”.

NUOVO CICLO – “Il lavoro è basato su quello che fa l’Inter, qui sono passati tanti bravi allenatori, tantissime brave persone che hanno trovato le migliori condizioni per esprimere al meglio il loro lavoro. Mister Madonna ha trovato un valore del lavoro di mister Vecchi che a sua volta ha trovato un valore del lavoro precedente. La differenza la fanno le persone e la società che ci permette di fare questo, il valore vero è dato proprio dal valore tecnico e umano delle persone, siamo contenti della stagione e non era banale. C’era chi si aspettava potessimo restare fuori dalle Final 6 e che potessimo fare una stagione normale, abbiamo inanellato una serie di vittorie e anche in Youth League abbiamo fatto una figura importante in un girone difficilissimo, siamo usciti per differenza reti all’ultimo minuto dell’ultima partita, è una stagione da dieci. La lode puoi averla ogni tanto, saranno gli altri a preoccuparsi”.

ESORDI ESPOSITO E MEROLA IN PRIMA SQUADRA – “Per gli esordi dei ragazzi, dettati anche da varie necessità della Prima Squadra, ovviamente c’è soddisfazione da parte di tutti perché il nostro obiettivo è quello. Il valore vero è il legame tra settore giovanile e prima squadra costruito da Spalletti quotidianamente. In ogni allenamento di tutto l’anno, alcuni ragazzi hanno avuto la possibilità di allenarsi con la prima squadra, è quello il valore vero sottolineato anche da Spalletti, un lavoro di squadra. Gli esordi fanno piacere, sono il completamento del lavoro generale, mi sento di fare i complimenti al mister e allo staff perché anche quest’anno è stato fatto un lavoro straordinario e i ragazzi sono cresciuti, il bilancio stagionale è già ultra-positivo”.

(dall’inviato di FCInter1908.it Fabio Alampi)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy