FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Inter, sensazioni contrastanti: per crescere in Europa serve ancora uno step

Getty Images

I nerazzurri giocano con personalità sul campo del Real Madrid, ma tornano a casa senza punti e senza segnare gol

Fabio Alampi

Un'Inter con personalità, propositiva, offensiva e senza paura, ma che torna dal confronto contro il Real Madrid sconfitta per 2-0, senza punti e senza segnare gol. La Gazzetta dello Sport si interroga: "Cosa dovrebbe fare adesso Simone? Specchiarsi nella prima mezzora del Bernabeu o farsi prendere dai cattivi pensieri, pensando a come sia finita ieri e a come potrebbe finire domani? Simone Inzaghi si porta da Madrid questo strano impasto di sensazioni. Ha fatto un figurone nella prima parte, quando ha presentato una squadra coraggiosa e ambiziosa come la Champions pretende, ma nello stesso tempo non ha raccolto neanche lo straccio di un gol. Ha sciupato al momento opportuno e, in generale, ha mostrato qualità inferiore all’élite continentale. La somma dei fattori non può che preoccupare: al di là degli applausi per l’atteggiamento, l’ultimo scalino europeo è ancora da salire. Poi ci ha pensato Barella a far annegare nell’amaro l’intera serata: quella sciocchezza rischia di compromettere pericolosamente gli ottavi. Se è vero che i nerazzurri hanno dimostrato di non avere paura anche contro le big, partire dall’inizio senza Nicolò è un handicap notevole. E anche per questo la parola che più rigira nella bocca di Inzaghi nel post-partita è «rammarico»".

tutte le notizie di