Inter, Spalletti “scienziato”: dettagli curati alla perfezione, de Vrij lo dimostra

Inter, Spalletti “scienziato”: dettagli curati alla perfezione, de Vrij lo dimostra

L’allenatore nerazzurro ha dimostrato di essere attento a ogni minimo dettaglio

di Marco Macca, @macca_marco

Scelte ponderate, pensate, “scientifiche”. Luciano Spalletti anche nella formazione schierata ieri ha dimostrato di essere un attento cultore della cura dei dettagli. Quando molti hanno letto la formazione dell’Inter, si sono domandati il perché di certe scelte (si veda Joao Mario titolare e de Vrij in panchina). Ma l’allenatore nerazzurro aveva evidentemente previsto tutto, come scrive Libero:

…Simone Inzaghi, nello spareggio Champions dello scorso 20 maggio contro l’Inter ha deciso di ignorare questa componente schierando al centro della difesa Stefan De Vrij, già sotto contratto con i nerazzurri e protagonista dello scellerato fallo da rigore su Icardi che ha dato il là alla vittoria interista. Oggi De Vrij quella coppa la gioca. Con l’Inter. Nessuna volontarietà, nessun complotto, sia chiaro. Semplicemente pur essendo l’olandese un sublime difensore, ha dimostrato di soffrire particolarmente gli affari di cuore. Così Spalletti, per la rivincita dell’Olimpico, ha pensato bene di lasciarlo fuori contro la sua ex squadra. Sarà un caso,mal’Inter vince, dominando la Lazio soprattutto per carattere, solidità e determinazione. E dopo la trasferta del Camp Nou non era per nulla scontato. Questa squadra “scientifica” ora si rilancia in classifica, agganciando il Napoli al secondo posto, a -6 dalla Juve, e rischiando sul serio di riscrivere le gerarchie della Serie A“.

(Fonte: Libero)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy