Inzaghi: “L’Inter è forte e ha un bravissimo allenatore. Il 20 maggio e De Vrij…”

Inzaghi: “L’Inter è forte e ha un bravissimo allenatore. Il 20 maggio e De Vrij…”

Le parole dell’allenatore alla vigilia di Lazio-Inter

di Gianni Pampinella

Alla vigilia di Lazio-Inter è tempo di conferenza stampa per Simone Inzaghi. L’allenatore biancoceleste torna inevitabilmente sulla sera del 20 maggio: “Una partita molto importante per noi, sappiamo quello che è successo il 20 maggio. Lo terremo ben presente, fu una partita dominata per 75′, poi nell’ultimo quarto d’ora perdemmo partita e qualificazione in Champions. Dovremmo prepararla come tutte, facendo attenzione a ciò che è successo. Normale che ci sia un’attenzione particolare. Abbiamo avuto poco tempo e l’abbiamo preparata però come tutte le altre, sappiamo che l’Inter sia costruita per vincere lo scudetto. Lo abbiamo dimostrato negli anni, con tantissima concentrazione possiamo giocarcela ad armi pari. L’ho spiegato prima, al di là dei filmati dell’anno scorso farò vedere ciò che abbiamo fatto a Marsiglia. L’Inter è forte, ha un bravissimo allenatore. Sta facendo un ottimo lavoro. Dovremo tenere presenti gli errori del 20 maggio. Ma l’Inter ribaltò anche per meriti suoi“.

Poi l’allenatore ribadisce la scelta che fece quella sera: fare giocare De Vrij dal 1′ minuto. “A priori rifarei sicuramente la stessa scelta. De Vrij penso abbia dato il 100% con la Lazio, si è macchiato di un rigore che poteva avvenire ogni domenica. Purtroppo è successo all’ultima. Nei primi due anni de Vrij mi ha dato tantissimo, è un bravo ragazzo, lo rivedrò con piacere così come Keita e Candreva, lo ripeto. Il regolamento dovrebbe comunque cambiare, quello è stato un caso limite, ci siamo giocati un posto Champions nell’ultima partita proprio con loro. Abbiamo visto ciò che è successo, bisogna cercare di non far accadere queste cose anche in futuro“.

(lalaziosiamonoi.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy