Juninho: “Quella di Roberto Carlos la punizione più bella. Io il migliore? E Mihajlovic?”

Juninho: “Quella di Roberto Carlos la punizione più bella. Io il migliore? E Mihajlovic?”

Intervistato da Four Four Two, l’ex giocatore brasiliano parla di quella che era la sua più grande specialità: i calci di punizione

di Gianni Pampinella

È stato il re delle punizioni. In tanti hanno provato a copiare la sua tecnica, ma calciare come faceva Juninho Pernambucano, rimane impresa quasi impossibile. Intervistato da FourFourTwo, l’ex giocatore brasiliano spiega come ha imparato a tirare le punizioni: “Solo quando sono arrivato in Francia ho imparato la mia tecnica. Ho iniziato copiando i calci di punizione presi da Marcelinho, che ha giocato per il Corinthians. È stato una delle mie ispirazioni. I miei calci di punizione preferiti? C’è anche quello che ho segnato in Champions League per il Lione contro il grande Oliver Kahn del Bayern Monaco. È stato il mio miglior calcio di punizione su una distanza lunga. La miglior punizione che ho visto? Dev’essere quello che sfida la scienza: la punizione che Roberto Carlos ha segnato contro la Francia nel 1997. Qualsiasi altro giocatore che ha provato lo stesso tipo di curva avrebbe mandato la palla da qualche parte verso la bandierina dell’angolo. Un tiro che non è mai stato ripetuto da nessuno da allora. Io il migliore nel tirare le punizioni? È bello sentire l’ammirazione, anche se non ci credo davvero, come puoi dirlo? C’è sempre il miglior giocatore che calcia le punizioni del momento, quindi forse c’è stato un momento in cui sono stato il migliore, ma questo è tutto. Come posso affermare che sono migliore di David Beckham o Sinisa Mihajlovic?”.

(FourFourTwo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy