Keita non lo ha mai nascosto: la Lazio è un punto di partenza. Senza rinnovo, gli scenari…

Il tema Keita tiene banco con costanza sulle pagine dei quotidiani sportivi. I problemi con la Lazio aprono nuovi scenari, che prima o poi porteranno all’addio

di Dario Di Noi, @DarDinoRio

Il tema Keita Balde, sempre e comunque in voga, è stato toccato pure dal Corriere dello Sport. A differenza di altre fonti, però, il quotidiano romano non ha accostato il gioiello laziale all’Inter, bensì al Napoli e alla Juventus.

Il punto focale riguarda principalmente una Lazio in ritardo nel proporre un’offerta di rinnovo al ragazzo, che così potrebbe benissimo incominciare a guardarsi intorno: a gennaio si riaprirà il mercato, nel 2017 il senegalese potrà ricorrere all’articolo 17 della Fifa per liberarsi e andare all’estero, nel 2018 scadrà l’accordo in essere con i biancocelesti. Se le cose dovessero andare tanto per le lunghe, la Lazio tra un anno perderebbe Keita a zero, vedendosi riconosciuto soltanto un indennizzo al posto dei 30 milioni che Lotito richiede ai compratori.

Il caso continua da mesi, ma al momento tutto è bloccato. Ottobre e novembre saranno decisivi, poiché altrimenti già a gennaio si potrebbero valutare nuovi scenari. Come detto, il Corriere dello Sport avanza due candidature: in primis il Napoli, con cui si potrebbe imbastire uno scambio Keita-Gabbiadini. Al momento è solo un’ipotesi, ma alla Lazio l’attaccante azzurro piace eccome. I due presidenti dovrebbero accordarsi sulle valutazioni: Lotito vuole 30 milioni per Keita, De Laurentiis ha rifiutato i 28 milioni proposti dal Wolfsburg per Gabbiadini. Volendo si può arrivare ad una stretta di mano; il secondo club indicato sarebbe invece la Juventus, che ha altre priorità e conosce le difficoltà di una trattativa con Lotito, ma un’eventuale occasione la valuterebbe.

Per la Lazio sarebbe comunque dannosissimo perdere l’ex Barça a metà stagione. Ma senza rinnovo… Lotito pensa di offrirgli un contratto pluriennale superiore al milione (oggi Keita guadagna circa 650 mila euro), ma altrove – soprattutto all’estero – potrebbero riconoscergli il doppio o forse più. Ciò che è chiaro, guardando al futuro, è che prima o poi il rapporto con la Lazio finirà. Un nuovo accordo sarebbe più che altro una garanzia di guadagno per la società biancoceleste, intenzionata a proteggere il valore del giocatore. D’altronde Keita non lo ha mai nascosto, per lui la Lazio è soprattutto un punto di partenza…

(Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy