La Nacion: “Icardi ha perso l’Argentina per alta esposizione e una frase sfortunata”

Nel suo Paese parlano dell’esclusione di Maurito dalla lista dei convocati per la Copa America

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
Mauro Icardi, allenamento

«Sono molto felice di continuare con questo nuovo progetto. Abbiamo iniziato 3-4 mesi fa. Siamo tutti nuovi, l’aria è cambiato, siamo un gruppo giovane che hanno iniziato questa nuova avventura e siamo felici ed orgogliosi di rappresentare il nostro Paese». Questa è una dichiarazione di Icardi, era arrivata a novembre quando Scaloni lo aveva convocato in Nazionale e aveva quindi scelto tra i giocatori che potevano rappresentare la sua Argentina proprio Maurito. Dopo tutto quello che è successo con l’Inter però, la vicenda della fascia e quello che ne è conseguito, ieri è arrivata l’ufficialità dell’esclusione dell’attaccante nerazzurro dai convocati per la Copa America che si giocherà in Brasile. E in Argentina hanno ripescato proprio quella frase. Lo ha fatto il quotidiano La Nacion spiegando che da lì sono scaturite tutta una serie di polemiche, tanto che era stato un parere un merito a quanto detto da Maurito sia all’allenatore Scaloni, sia a Leo Messi che aveva risposto: «Non capisco cosa intendesse, nessuno è stato mai trattato male». E così il quotidiano racconta l’intera storia dell’ultimo anno, di come Mauro abbia perso la fascia, delle polemiche per la moglie in tv, delle discussioni con Perisic, dei fischi dei tifosi e sottolinea: “Un’esposizione mediatica troppo alta e una frase sfortunata hanno tolto a Icardi la possibilità di essere il numero nove della Nazionale Argentina”.

(Fonte: La Nacion)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy