Libero: “Non si punta sui giovani italiani: Kean e Cutrone sacrificati. Inter, via Pinamonti, ma…”

L’Inter ha ceduto Pinamonti per fare plusvalenze ma ha creduto in Sensi e Barella

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Andrea Pinamonti in nazionale U21

Francesco Perugini analizza, sull’edizione odierna di Libero, il “sacrificio” di alcuni giovani italiani negli ultimi anni: “Sarà colpa del fair play finanziario che obbliga a monetizzare persino i Primavera. O sarà colpa del mercato impazzito che ha fatto schizzare le valutazioni degli under 20: Joao Felix è costato 126 milioni all’Atletico Madrid a 19 anni dopo appena una stagione tra i grandi, De Ligt ne è costato 85 complessivi alla Signora,” si interroga il giornalista.

Che poi passa ad analizzare le cessioni di Kean all’Everton ( 40 milioni bonus compresi) e Cutrone al Wolverhampton per poco più di 20 milioni: “Solo il tempo dirà se è stato un affare,” dice Perugini, che poi chiama in causa la società nerazzurra: “Così l’Inter, che da una parte investe nel 22enne Barella e nel 23enne Sensi, dall’altra ha ceduto Pinamonti per sistemare il solito monte-plusvalenze, proprio dopo i primi cinque gol del nazionale under 21 in Serie A. A pagarlo 18 milioni è stato il Genoa che a propria volta aveva ceduto il classe 2001 Pellegri al Monaco a gennaio 2018″.

( Libero)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy