FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Vanni: “Bastoni-Handa, pasticcio da calcetto. Senza Lukaku l’Inter perde opzioni di gioco”

Getty Images

Il giornalista ha parlato della partita contro la Juventus, degli errori dei nerazzurri e dell'assenza dell'attaccante belga

Eva A. Provenzano

«Il secondo gol preso dall'Inter è un episodio del mercoledì di calcetto tra colleghi». Così a Skysport il giornalista di La Repubblica, Franco Vanni, ha parlato dell'episodio che ha visto coinvolti - nella gara contro la Juve - Bastoni e Handanovic, che hanno permesso a Ronaldo di raddoppiare. «Il portiere volante, il difensore dribblomane e si passa tutta la settimana a ripensarci. Era colpa sua, glielo avevo detto. È un episodio da calcio minore. Probabilmente ha più colpe Handanovic che in questi casi dovrebbe guidare la difesa e richiamarla. Ma il pasticcio l'hanno fatto in due. Un altro pasticcio l'ha fatto Young concedendo il rigore a Cuadrado, su quella palla non sarebbe mai arrivato. L'Inter ha fatto una partita tutto sommato buona, nonostante questi due episodi. Ronaldo non ha giocato da Ronaldo, ma ha fatto due gol senza essere il vero Ronaldo. Ci fa capire cosa sia CR7 per il calcio. L'Inter si è punita sola».

-Alla fine pesa di più l'assenza di Lukaku nell'Inter che quella di Ibra nel Milan o di Ronaldo nella Juve? 

Secondo me sì. Perché è un giocatore di grande intelligenza tattica e di una presenza fisica incredibile. Permette anche di giocare la palla lunga. L'Inter si trova senza il bomber e senza molte opzioni di gioco. Ha una grande intelligenza selettiva nelle giocate. Ho notato che anche nei finali di partita, con tempi velocissimi, da regista quasi, cerca il compagno più fresco. È una cosa che rende idea della dimensione che ha l'attaccante nel gioco dell'Inter. La squadra di Conte contro la Juventus ha giocato bene, ma dalla metà campo in su si vedeva che mancavano proprio le opzioni di gioco oltre a mancare un trascinatore come Lukaku. Sanchez fatica ad entrare in area. Riesce ad entrare in area quando le maglie si allargano, ma la sua zolla è dietro le punte, sulla trequarti. Ma quando gioca in attacco deve essere sempre vicino all'altra punta, dove vuole che Conte giochi. 

(Fonte: SS24)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso