Madonna: “Asticella alzata con le amichevoli. Presto squadra, pretendo rispetto per…”

Madonna: “Asticella alzata con le amichevoli. Presto squadra, pretendo rispetto per…”

Le parole del tecnico della Primavera ia microfoni di Inter TV

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Armando Madonna, allenatore della Primavera, è pronto per affrontare la nuova stagione con la squadra nerazzurra. Ai microfoni di Inter TV ha raccontato: “Di cominciare c’è tantissima voglia. Abbiamo fatto delle amichevoli importanti con squadre importanti, abbiamo alzato l’asticella in accordo con la società. Infatti non stiamo guardando tanto al risultato anche se per esempio in Germania abbiamo fatto un buon torneo. Abbiamo alzato l’asticella per vedere i giocatori, per conoscerli, per vedere le difficoltà che c’erano. Stiamo migliorando, non siamo ancora una squadra, siamo tanti nuovi. Nuovo allenatore, nuovo modo di giocatore per cui ci vuole tempo. Per quanto riguarda l’interruzione del campionato forse da una parte preferivo giocare perché le partite che contano, quelle ufficiali, diventano sempre più determinanti. Ma questo ci dà la possibilità di lavorare un po’ di più e di trovare dei meccanismi migliori. Il lavoro sta procedendo bene, ho una squadra di qualità e di tanti giocatori bravi. Vediamo di farla diventare squadra prima possibile. Le prime amichevoli sono state difficili perché non ci conoscevamo, ma l’impatto è stato importante per farci capire il livello sia per me che per loro. Serviva per farci capire quale è il livello che affronteremo: il livello è altissimo. Stiamo migliorando vogliamo giocare a calcio e questo comporta tempo. Con i giocatori di qualità che abbiamo ci riusciremo sicuramente”.

Esperienza e rispetto per la maglia: “Negli ultimi dieci giorni hanno incominciato ad arrivare quelli che erano aggregati in prima squadra e loro ci portano conoscenza ed esperienza. E’ una maglia pesante da portare ma lo dobbiamo fare con orgoglio sempre sapendo di comportarci nel modo giusto. Sto pretendendo da loro un atteggiamento importante nei confronti di questa maglia. Dobbiamo sempre avere rispetto per la maglia che portiamo e fare le cose con grandissima serietà per essere pronti a giocare importanti. Non siamo ancora pronti, ma credo che con la qualità che abbiamo dobbiamo solo diventare squadra e giocare insieme. Questo ci porterà ai livelli degli altri. La prima partita ch ero voglia di giocare? La prima è la più importante. Adesso giochiamo con la Juve nel Torneo di Mamma Cairo. Non bisogna fare passi indietro, ma continuare a migliorare. Bisogna guardare avanti. Dalla prima amichevole ad adesso ho visto una fase difensiva molto migliorata, adesso me ne aspetto altri di miglioramenti. Sul piano mentale dell’approccio alla partita, sul piano tecnico. Dobbiamo cercare di imporci, avere il possesso palla. Dobbiamo crescere ma sono convinto che abbiamo una squadra di qualità.”

(Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy