Mandorlini: “Potevamo giocare 2 giorni, non avremmo mai segnato. Gara strana…”

Mandorlini: “Potevamo giocare 2 giorni, non avremmo mai segnato. Gara strana…”

di Dario Di Noi, @DarDinoRio

Contro la “sua” Inter, Andrea Mandorlini avrebbe voluto sicuramente ben figurare, ma davanti alle prodezze di Icardi e Palacio, e alle parate strepitose di un Handanovic in forma smagliante, il Verona non ha potuto nulla. Al termine del match, il tecnico gialloblu ha commentato così lo 0-3 subito dai suoi uomini: “Una partita strana, condizionata subito da questo gol. Avessimo giocato due giorni npon avremmo segnato… Abbiamo avuto tante chance ma non le abbiamo sfruttate. Una partita strana, l’Inter non ha fatto grandi cose ma ha vinto 3-0. Abbiamo perso in casa, qualche cosa dobbiamo chiedercela. Primo gol? La vedo come Toni, se l’arbitro non prende la decisione tu devi giocare. D’ambrosio poteva buttarla fuori si. Mentalità italiana? Non lo so, sono d’accordo con Luca, dovevamo essere più decisi e più concreti in quella situazione. Ci siamo fermati, abbiamo commesso i nostri errori in quella situazione. Il primo tempo siamo partiti bene, il gol l’abbiamo pagato dal punto di vista psicologico. Poi ci siamo un po’ chiariti. abbiamo alzaro il ritmo e siamo andati meglio. Ho fatto i comliomenti ai ragazzi, potevamo riaprirla, eravamo in partita e potevamo arrivare fino alla fine. Il rammarico è solo quello. I numeri sono quelli che contano, contano i punti in classifica. Anche quest’anno la media è buona, la difesa non è il nostro reparto migliore, chiedo tanto sacrificio. Siamo una squadra abbastanza equilibrata, a volte potremmo fare meglio, prendiamo dei gol a volte… Abbiamo comunque tanti punti, pur avendo cambiato tanti giocatori. E’ quello che conta. Sala? E’ un talento, ha avuto infortuni e già lo scorso anno ha fatto un buon lavoro. E’ un giocatore universale, un giocatore bravo che può guocare sia basso che alto, in tanti ruoli. Ha tanta prospettiva, ha tutto dalla sua parte. Se gli infortuni lo lasceranno in pace, potrà diventare davvero un giocatore dal profilo internazionale”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy