Mario Suarez e l’incubo cinese: “Vivevamo in hotel. La famiglia stava male, quando sei lì…”

Mario Suarez e l’incubo cinese: “Vivevamo in hotel. La famiglia stava male, quando sei lì…”

Le parole del centrocampista sul suo periodo in Cina

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Mario Suarez racconta la sua esperienza cinese da incubo. Passato al Guizhou Zhincheng nel 2017, il centrocampista spagnolo, in passato accostato anche all’Inter, non si è mai adattato in Oriente e ha descritto le sue sensazioni ai microfoni di COPE: “Ritorno in Spagna? Dovevo farlo per la mia situazione personale. Due anni in Cina, dove ho vissuto dei momenti belli, sono stati difficili, complicati per la mia famiglia: vivevamo in hotel, la città era molto poco occidentale. La mia priorità era tornare a Madrid, in Spagna, e sono felice che i miei bambini possano andare a scuola. Andare in Cina è stata una buona opportunità a livello economica, quasi irrinunciabile: ma quando sei là valuti altre cose. Vedi la tua famiglia soffrire, che i miei figli e mia moglie stavano male. I soldi non sono tutto”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy