FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Marotta ha cambiato l’Inter. Pugno di ferro, Icardi e tanto mercato: “Il suo effetto…”

Dopo poco più di un mese, Marotta sta cambiando l'Inter

Marco Macca

Ci ha messo poco più di un mese (si è insediato come nuovo amministratore delegato area sport lo scorso 13 dicembre), Beppe Marotta, per cambiare volto all'Inter e immetterla sulla retta via che ha come stella polare il ritorno alla vittoria. Il nuovo dirigente nerazzurro, infatti, come scritto dall'edizione odierna del Corriere dello Sport, ha fatto subito sentire il suo effetto in seno al club, sia dal punto di vista della comunicazione (vedi, per esempio, il caso Nainggolan e la trattativa per il rinnovo di Mauro Icardi), sia sulle trattative in sede di calciomercato:

"L'effetto di un Marotta in più nel motore societario – tutto ufficializzato a metà dicembre, appena dopo l'eliminazione dalla Champions – si sta facendo sentire. Sulla nota questione del rinnovo di Icardi, l'inflessibilità e il pugno di ferro – Maurito, appunto, ma anche Nainggolan – per chi si è presentato in ritardo agli allenamenti, e poi il mercato che presenta un’Inter più che mai sul pezzo. Darmian, del quale accenniamo a parte, non a caso è stato a lungo un obiettivo di Marotta anche nel periodo alla Juventus. Mentre il ds interista Ausilio, per apparecchiare l'operazione De Paul ha potuto fare leva sui buoni rapporti con Pradè dell’Udinese. L'uomo-mercato dei friulani era già entrato in affari con l’Inter ai tempi della Sampdoria, estate 2017: Skriniar a Milano e Caprari a fare il percorso inverso. Da Politano, finora il miglior colpo messo a segno dall’Inter, a Rodrigo De Paul: minimo comune denominatore, a parte l’età – l’esterno è arrivato a 25 anni, l'argentino dell’Udinese li compie a maggio – quelle forti motivazioni arrivando in punta di piedi verso la più nobile dimensione. Dalla provincia con... qualità. Così l’Inter, dovesse concludere con De Paul come sembra, si augura la stessa efficacia tradotta in campo da Politano. Anche perché il centrocampista arriverebbe a titolo definitivo", conclude il quotidiano.

(Fonte: Corriere dello Sport)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso