Mazzola: “San Siro abbattuto? Ho il mal di testa. L’eventuale nuovo stadio dovrebbe chiamarsi…”

Il grande ex nerazzurro si esprime sul possibile abbattimento di San Siro

di Marco Macca, @macca_marco
Inter, Sandro Mazzola

Si discute tanto, in queste ore, del futuro dello stadio di Inter e Milan, divise fra la possibilità di ristrutturare San Siro oppure demolire il Meazza e costruire, nella stessa area, un impianto del tutto nuovo. Quest’ultima ipotesi è certamente quella meno romantica, dato che San Siro è, per i tifosi di entrambe le squadre, un simbolo storico, una parte dell’anima. La pensa così anche Sandro Mazzola, che in quello stadio ha giocato e vinto tantissimo con la maglia nerazzurra. Intervenuto a Rai Radio 1 durante la trasmissione “Un Giorno da Pecora”, Mazzola ha infatti detto:

Il possibile abbattimento dello stadio San Siro? Mi viene mal di testa solo a sentirlo, forse vale la pena mettere a posto qualcosa ogni anno e tenere l’attuale impianto. Ricordo ancora la prima volta che entrai a San Siro per giocare, avevo 19 anni. Quando salivi ed entravi in campo era un’emozione grandissima. E poi quella volta che segnai un gol alla Juve, che ci diede lo scudetto… Se si potesse metterlo a posto sarebbe meglio. Magari anche per farci giocare le riserve o i ragazzini delle squadre di Milano. Il nome dell’eventuale nuovo stadio? Non si può non intitolarlo a Meazza, la Storia dell’Inter e di Milano“.

(Fonte: Rai Radio1)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy