Milan, condizione fisica e mentale ottimale. Ma un dato fa ben sperare l’Inter per il derby

Milan, condizione fisica e mentale ottimale. Ma un dato fa ben sperare l’Inter per il derby

La squadra rossonera dopo la sosta è andata a rilento, e ora alla ripresa avrà di fronte l’Inter

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Alla ripresa della Serie A, l’Inter si troverà di fronte il Milan di Gattuso che sta viaggiando su buoni ritmi sia in campionato che in Europa League. Secondo quanto si legge su La Gazzetta dello Sport, la condizione fisica del Milan è buona: “La squadra chiude le partite senza grandi affanni e le apnee in cui incappa sono il risultato piuttosto evidente di debolezze mentali e non muscolari. Rino è un allenatore che spreme parecchio in settimana, ma non ha caricato eccessivamente i suoi in estate, anche per evitare di farli arrivare poco sciolti ai primi appuntamenti con l’Europa League. La rimonta con l’Olympiacos è l’esempio migliore: da 0-1 a 3-1 negli ultimi venti minuti”.

Dal punto di vista mentale: Da Gattuso e il suo staff filtra una netta soddisfazione sul modo in cui la squadra è arrivata alla sosta. Il tecnico vede un gruppo più ricettivo e attento a quanto viene proposto in settimana, che mette in pratica con una continuità sempre maggiore le idee dell’allenatore. Il concetto che si respira a Milanello in questo periodo è semplice: nel momento in cui si riesce a controllare il gioco, questo Milan può vincere con chiunque”. Un dato può confortare l’Inter, i dati dopo la sosta: “I ricordi recenti sono pessimi. È proprio dopo il primo stop stagionale del 9 settembre che è iniziata la crisi: tre pareggi di fila, punti buttati nell’immondizia e svenimenti in serie con Cagliari, Atalanta ed Empoli. Stavolta, se la ripresa dei lavori non dovesse essere migliore, le ripercussioni ovviamente sarebbero ancora più pesanti”, analizza La Gazzetta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy