Milan, controlli su Yonghong Li: la FIGC indaga sulla onorabilità della proprietà cinese

A due mesi dal closing, i conti del nuovo Milan cinese sono finiti nel mirino del governo di Pechino e non solo

di Redazione1908

A due mesi dal closing, i conti del nuovo Milan cinese sono finiti  nel mirino del governo di Pechino e non solo. Come rivela Repubblica “non è ancora giunto al termine l’iter di controllo, quello introdotto dalla Figc nel 2015 per le nuove proprietà di club italiani. L’ufficio legale della Lega Serie A, commissariata dal presidente federale Tavecchio, ha sollecitato la Prefettura di Milano a dare un responso definitivo sulla documentazione relativa all’onorabilità di Yonghong Li, uno dei requisiti indispensabili per avere il via libera all’iscrizione al prossimo campionato. L’esame dura da alcune settimane. Ed è un’analisi complessa perché alcuni documenti sono stati consegnati dal Milan in cinese. Senza dimenticare che dalla Cina erano giunte molte voci su un passato opaco di Yonghong Li (sempre smentite in Italia). In un primo momento sembrava che la Prefettura avrebbe potuto concludere la valutazione martedì scorso. Invece è trascorsa un’altra settimana“, si legge sul quotidiano.

(Repubblica)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy