Moriero: “Inter, serve la gara perfetta. Ceccarini? Fa ridere. Noi siamo diversi. Icardi…”

Moriero: “Inter, serve la gara perfetta. Ceccarini? Fa ridere. Noi siamo diversi. Icardi…”

L’ex esterno nerazzurro parla della sfida di questa sera

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Intervistato da calciomercato.it, Francesco Moriero ha parlato della super sfida di questa sera tra Juventus e Inter: “Sarà decisiva soprattutto per capire quanto l’Inter sia maturata, quanto sia forte. La Juventus è una squadra fortissima ma io sono curioso di vedere all’opera la formazione di Spalletti: mi aspetto una gara straordinaria. Un buon risultato dell’Inter servirà a tenere in vita il campionato ma i nerazzurri dovranno fare la partita perfetta per ottenerlo. Sono curioso di vedere l’atteggiamento della formazione interista. Allegri e Spalleti sono due allenatori molto preparati, bravissimi tatticamente e soprattutto nella comunicazione. Riescono ad ottenere il massimo dai propri giocatori, sono due tecnici che ci stanno insegnando tanto. Io mi immagino un’Inter che alzerà molto la linea difensiva, andrà a prendere gli avversari alti cercando di togliere idee alla Juve che però è abituata a queste partita ed ha tecnica e qualità“.

CRISTIANO RONALDO VS ICARDI – “Sono due giocatori diversi come caratteristiche: Icardi non ama tanto a lavorare con la squadra, anche se ora sta imparando, ma ti castiga appena tocca palla; Ronaldo è un calciatore fantastico. Icardi può arrivare ai livelli di CR7? Sì, ha tutte le carte in regola per farlo: i numeri parlano chiaro, è un giocatore che fa gol e gol importanti“.

CECCARINI E IL CONTATTO RONALDO-IULIANO – “Tutto il mondo ha visto che quello era il calcio di rigore, poi lui era l’arbitro e ha deciso di non fischiarlo. Dire che non era calcio di rigore, mi viene da ridere. Ognuno di calcio può dire quello che vuole, ma cosa c’è da negare: anche un bambino direbbe che era rigore! La palla ce l’aveva Ronaldo e andava in porta. Noi facciamo parte di un calcio diverso, accettiamo anche questi episodi: è andata come è andata, però quello era rigore tutta la vita“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy