Mourinho: “Sneijder è venuto per salutarmi, ma è una notizia che non piace. Amiamo solo…”

Lo Special One parla del suo rapporto con i calciatori

di Gianni Pampinella
Sneijder con Mourinho nel suo esordio con l'Inter nel derby vinto 4-0 ad agosto 2009

Quando si parla di José Mourinho si dà risalto più alle liti e ai conflitti dello Special One con alcuni colleghi e giocatori. Ma in pochi sottolineano il grande rapporto che negli anni l’allenatore ha saputo creare con alcuni giocatori. “Qui a Doha, Wesley Sneijder è venuto per salutarmi, ma questo non è il tipo di notizie che la gente ama“, ha detto Mourinho. “Amiamo solo le cattive notizie, le mettiamo al di sopra delle altre notizie, e le buone relazioni tra giocatori e allenatori non sono abbastanza enfatizzate. Al giorno d’oggi, un allenatore ha bisogno di una certa struttura e supporto da parte del club per gestire il suo staff, e sta diventando sempre più difficile avere relazioni dirette con i giocatori“, ha detto lo Special One. “Ogni club ora deve avere un rappresentante che comunica con i giocatori, quindi è più organizzato e l’allenatore deve solo allenare invece che mantenere anche la disciplina“.

(Goal.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy