Muriel: “Paragone con Ronaldo? Prima mi distraeva, ora è un obiettivo. Tra lui e CR7…”

Le parole dell’attaccante della Fiorentina

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Nel corso di una lunga intervista concessa a La Repubblica, l’attaccante della Fiorentina Luis Muriel ha parlato commentato chi lo paragona a Ronaldo il Fenomeno, soffermandosi prima però sul futuro di Federico Chiesa, obiettivo di mercato dell’Inter: «Io vivo il presente. Ora lo abbiamo noi e non penso ad altro. Il futuro è tutto da scrivere. È un giocatore con caratteristiche molto diverse da me, ma siamo simili nella velocità palla al piede e nel fatto che usiamo entrambi i piedi per calciare».

Il paragone con il brasiliano Ronaldo ai tempi di Lecce e Udine quanto le hanno pesato?
«All’inizio mi distraeva, volavo con la testa da un’altra parte. Poi quando ho iniziato a crescere e sono maturato, ho capito che potevano essere una motivazione, un obiettivo. Mi basterebbe fare la metà di quello che ha fatto. Un campione come lui è difficile da rivedere».

Meglio lui di CR7?
«Cristiano è un esempio, ma il mio idolo rimane il Fenomeno».

Nel campionato italiano comanda sempre la Juventus…
«E questo deve far riflettere. Non è bello, per chi insegue, vedere una squadra vincere otto campionati di fila. Il fatto che vincano sempre gli stessi deve essere una motivazione. Chi insegue deve lavorare di più per arrivare a quei livelli lì. Così come deve far riflettere il fatto che in Champions le squadre italiane, tra tutte la Juve, fanno fatica a raggiungere gli obiettivi. C’è da lavorare tantissimo, sperando che già dal prossimo campionato ci sia un’altra squadra capace di lottare per titolo fino alla fine».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy