“Nessuno sgarbo fra le big”. L’Inter vuole il salotto buono d’Europa e con Modric…

L’Inter dovrà stare attenta nella strada per Modric

di Marco Macca, @macca_marco

L’Inter ha un’ambizione chiara: entrare nel salotto buono d’Europa, quello in cui si trovano le grandi del continente. Quello in cui i presenti hanno un peso politico, hanno un potere che va oltre quello puramente economico. Ecco perché, come scritto dalla Gazzetta dello Sport, quella per Modric sarà un’operazione delicata da portare avanti con estrema cautela, dato che non sono ammessi sgarbi fra le grandi d’Europa:

I vertici interisti non intendono indispettire Florentino Perez, il presidente galactico che in estate ha mosso mari e monti per tenersi stretto il suo ultimo Pallone d’Oro ed imporre le ragioni del club più titolato al mondo. Quell’esposto alla Fifa pesa ancora. Non tanto per gli effetti pratici, perché a Zurigo il dossier è stato chiuso in fretta e senza conseguenze sostanziali. Ma quest’Inter ambiziosa ci tiene ad entrare nei salotti che contano del calcio europeo senza rompere la cristalleria. L’obiettivo è quello d’intrattenere relazioni più che amichevoli con le grandi: e il Real Madrid sotto questo profilo evidentemente è al top. Dal punto di vista diplomatico, insomma, questa è una partita delicatissima. Con una posta in palio che va oltre la singola operazione di mercato. Assicurarsi Modric significa dare al centrocampo un numero uno, ma la crescita del club deve rispettare anche logiche più ampie. Questi rapporti si basano di sicuro sugli intrecci economici, ma allo stesso tempo si poggiano sul fair play. Tra potenti gli sgarbi non sono ammessi“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy