Olivari: “La principale causa dell’addio all’Inter? Sabatini non lo dice, ma si chiama…”

Il giornalista sportivo di Indiscreto ha ipotizzato il motivo dell’addio di Walter all’Inter

di Redazione1908

“Questa causa fa di nome João e di cognome Cancelo. Non certo il laterale più forte del mondo, come è diventato per i media italiani mezzo secondo dopo avere firmato per la Juventus, ma un giocatore da Champions League e un gravissimo errore della dirigenza dell’Inter anche con il senno del prima”. Sarebbe questo, secondo Stefano Olivari, il vero motivo della rottura (con conseguente addio) tra Walter Sabatini e l’Inter di Suning. “L’idea di Sabatini, ben cosciente che sul giocatore c’era la Juventus, era quella di riscattarlo entro il 31 maggio dal Valencia per i 35 milioni pattuiti nel quadro dell’operazione che coinvolgeva anche Kondogbia. Non era sicuro di poterlo trattenere per il fair play e per altre considerazioni di mercato, ma era sicurissimo di poterlo rivendere per più dei 35 milioni entro fine giugno e di sicuro non alla Juventus. Le strategie per crescere passano anche, se non soprattutto, dal mancato rafforzamento della concorrenza. Ricevuto un no, o più verosimilmente nessuna risposta, dal mondo Suning e constatata la freddezza degli altri dirigenti interisti, quelli che fra qualche mese Marotta non vorrebbe-dovrebbe rivedere più, Sabatini ha salutato la compagnia. Un’occasione persa per lui ma anche per l’Inter”.

(Indiscreto)

 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy