Paradosso Inter: Skriniar e Godin in difficoltà, risposte migliori da D’Ambrosio e Bastoni

Paradosso Inter: Skriniar e Godin in difficoltà, risposte migliori da D’Ambrosio e Bastoni

Il passaggio alla difesa a 3 ha fatto emergere un paradosso

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Alessandro Bastoni, Inter

La svolta tattica imposta da Antonio Conte, con il passaggio alla difesa a tre, ha dato risposte diverse all’Inter: se de Vrij ha ulteriormente alzato il suo livello, dimostrando di trovarsi perfettamente a suo agio con il nuovo modulo, Skriniar e Godin hanno mostrato qualche difficoltà, essendo abituati a giocare a quattro. Tuttosport evidenzia un paradosso:

Le prime dieci gare della stagione hanno evidenziato un ottimo De Vrij, a suo agio nella retroguardia a tre, ma anche le difficoltà di adattamento di Godin e Skriniar. Due che inseriti in una difesa a quattro comporrebbero probabilmente una delle coppie migliori del mondo, da terzi della retroguardia a tre stanno invece faticando. Non è un caso, infatti, che Conte abbia per esempio avuto buone risposte da Bastoni, unico mancino fra i difensori e dunque più abile a destreggiarsi da centrale di sinistra, e D’Ambrosio, bravo ad allargarsi sugli attaccanti esterni di turno“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy