Perotti: “Icardi all’Argentina mancava: è capitano dell’Inter non a caso. Il rigore…”

Il giocatore giallorosso ha parlato dopo la gara contro l’Inter

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Diego Perotti, dopo la sconfitta con l’Inter ha analizzato la partita ai microfoni di SkySport: “Penso che se il rigore ce lo davano e segnavamo i pali era finita la partita. Abbiamo giocato contro un ‘Inter forte e in area ha fatto quello che sa fare meglio. Non è normale non sia intervenuto il VAR, tu non te l’aspettavi? Non è neanche calcio d’angolo, la palla la tocco io. Basta guardare una volta per sapere che è rigore.

-Cosa ti cambiano i movimenti di Di Francesco?

Siamo migliorati molto dalla gara con l’Atalanta, andrà meglio quando giocheremo più gare, non è facile cambiare sistema di gioco, soprattutto per quanto mi riguarda, ho sempre giocato più aperto rispetto al taglio interno che sto facendo.

-Che Roma hai visto? 

Per me io sto nella squadra più forte, ho sempre il più forte team di compagni e l’allenatore più forte. A Bergamo abbiamo vinto con un tiro in porta, abbiamo fatto tre pali e abbiamo perso.

-Che attaccante è Icardi per la Nazionale Argentina?

Attaccante giustissimo, è il nove che non c’era di questa qualità, non avevamo un giocatore così, sa fare movimenti buoni in area, è cattivo e fa gol e per un attaccante. Lontano da Higuain? E’ giovane, ha tempo, ma è già il capitano dell’Inter e non è un caso. Ha fatto tanti gol e anche se i nerazzurri non hanno fatto una grande stagione lui è andato in doppia cifra quindi ci sa fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy