Piccinini: “LuLa fenomenale. Conte? Una cosa non nella sua natura: voleva Kanté. I problemi…”

Ospite di ‘Sky Calcio Club’, il giornalista ha parlato della formazione nerazzurra di Antonio Conte dopo il pari con l’Atalanta

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Sandro Piccinini è intervenuto nel corsa della trasmissione ‘Sky Calcio Club‘ e ha commentato il pari per 1-1 tra l’Inter e l’Atalanta al Gewiss Stadium di Bergamo. Ecco le dichiarazioni del noto giornalista: “Inter e Juve perdono punti ma non c’è troppo distacco: non stanno pagando un grosso prezzo. Le loro delusioni si compensano. Vidal? Se non chiudi determinate occasioni rischi di pagare quegli errori. Non è nella natura di Conte pensare alle vittorie con il 4-3: non a caso lui avrebbe voluto un giocatore come Kanté e non Eriksen. L’Inter ha due attaccanti fenomenali: il gol di Lautaro è pazzesco mentre Lukaku sappiamo quanto è importante e oggi è rientrato. L’Inter recrimina sulle occasioni fallite ma ha due attaccanti di grandissima qualità. Ha ragione Conte: l’Inter ha dato la sensazione di giocare meglio dell’avversario ma poi ha pagato errori gravi individuali. Sono problemi di solidità difensiva che sono risolvibili”.

Poi sul tema nazionali: “Nations League? C’era già malcontento nelle società, ci voleva più prevenzione. Non era così improbabile prevedere una seconda ondata in autunno e si potevano alleggerire i calendari internazionali: sarebbe stato più intelligente. La prevenzione non è il forte dei dirigenti e i politici in Italia. Qualcosa di collaterale si poteva eliminare. Ora è più difficile intervenire in corsa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy