Primavera, Madonna: “Ottima prestazione. Prima squadra? Siamo l’Inter, Spalletti…”

Primavera, Madonna: “Ottima prestazione. Prima squadra? Siamo l’Inter, Spalletti…”

Le parole dell’allenatore Primavera dopo la vittoria contro la Roma

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti (tra i quali l’inviato di FCInter1908 Fabio Alampi) al termine della gara del campionato Primavera contro la Roma, Armando Madonna, allenatore dell’Inter, ha così commentato la vittoria dei suoi ragazzi per 3-1:

PRESTAZIONE – “Abbiamo fatto una prestazione simile a quella di Firenze, è cambiato solo il risultato. Ultimamente stiamo facendo delle buone partite, la differenza tra vincere e non vincere è fare o non fare gol, un po’ quello che è successo nel primo tempo di oggi. Dobbiamo essere più convinti nel cercare la rete: nella ripresa lo abbiamo fatto ed è andata bene. Torneo di Viareggio? Ci sarà la possibilità di vedere qualcuno che ha trovato poco spazio, ma sono ragazzi che si sono allenati sempre con noi“.

MODULO – “Oggi abbiamo iniziato col 4-3-1-2 per dare la possibilità a Merola di giocare più offensivo. Ho voluto tenere alti lui e Salcedo. Poi c’è Esposito, che è un giocatore duttile, che può giocare sia da esterno, che da prima o da seconda punta. Sapevo di poter mettere in difficoltà i loro difensori centrali con due attaccanti veloci. Nel finale, siamo tornati al 4-3-3, allargando un po’ Colidio. E’ un sistema che vorrei riproporre, perché gli esterni che abbiamo sono quasi tutti attaccanti puri. Così diventa più facile“.

CALCI PIAZZATI – “Calci piazzati? Non abbiamo tantissimi centimetri, anche se, pur rischiando spesso, non abbiamo subito tantissimi gol. E’ una difficoltà che questa squadra ha. I nostri difensori centrali, pur essendo giocatori fisici, non hanno un impatto molto violento. I calci da fermo sono importanti e questa è una pecca che cerchiamo di risolvere dall’inizio“.

PRIMA SQUADRA – “Ho un difetto: mi affeziono molto ai giocatori. Fare scelte diventa sempre più dura. Ma sono convinto che questa squadra abbia sempre margini di miglioramento, non mi dà la sensazione che sia arrivata a fare tutto quello che può fare. Sto cercando di tirar fuori qualcosa da questi ragazzi. Per quanto riguarda la prima squadra: noi siamo l’Inter. Spalletti è molto contento dei nostri risultati e che i miei giocatori gli diano una mano durante gli allenamenti, e questa è già una cosa molto importante“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy