Racing campione d’Argentina, primo trofeo da ds per Milito: “Più difficile da dirigente”

Primo trofeo da dirigente per Milito

di Marco Macca, @macca_marco

Dopo i tanti vinti in campo da protagonista, Diego Milito si è dimostrato un grande campione anche dietro la scrivania. Quella del Racing Avellaneda, per essere precisi. Il club argentino in cui è nato calcisticamente e in cui è tornato dopo aver smesso di giocare. Grazie al pareggio ottenuto sul campo del Tigre e il contemporaneo pareggio Defensa y Justicia contro l’Union Santa Fe, la squadra di Eduardo Coudet si è infatti laureata con una giornata d’anticipo campione d’Argentina per la 18esima volta nella sua storia.

Una grande soddisfazione per Milito, che ai microfoni di Fox Sports ha dichiarato: “Siamo felici. Vincere non è facile ed è il motivo per cui gli diamo questo valore. Voglio cogliere l’occasione per congratularmi con la squadra e lo staff tecnico, siamo meritatamente campioni. L’ho vissuto come un tifoso, è una grande soddisfazione. Da calciatore è diverso, sei in campo, puoi scaricare la tensione, fai parte del gruppo. Ci sono stati due o tre momenti chiave nella stagione: dopo l’eliminazione con il River Plate in Copa Libertadores, la squadra ha promesso di combattere per la Superliga argentina. Poi quando abbiamo perso di nuovo contro il River in campionato, abbiamo fatto grande autocritica e siamo andati avanti“.

(Fonte: Fox Sports)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy