Rafinha, il boss del Valencia dice no. E Marcelino spiega: “Per gli infortuni, ma se…”

Rafinha, il boss del Valencia dice no. E Marcelino spiega: “Per gli infortuni, ma se…”

Il proprietario del club spagnolo non ha voluto fare una proposta di acquisto definitivo, lo prenderebbe se l’ex Inter arrivasse in prestito

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Tra le squadre interessate a lui inseriscono anche l’Inter oltre alla Fiorentina. Ma in pole per prendere Rafinha c’era il Valencia. Dell’ex nerazzurro, che dopo essere tornato al Barcellona, si è procurato un infortunio serio, si è rotto il crociato e ha passato gli ultimi mesi a recuperare.

Marcelino, allenatore del Valencia, ha parlato proprio di lui e ha detto: «Rafinha aveva quasi firmato per noi, ma a Singapore il proprietario del club ci ha detto di non chiudere la trattativa per un acquisto a titolo definitivo a causa degli infortuni che ha avuto il ragazzo. E abbiamo capito cosa voleva dire. Sportivamente però lo consideriamo un giocatore del quale potremmo avere bisogno per il suo gioco versatile, rafforzerebbe la rosa e le capacità del gruppo. Il proprietario del club ci ha assicurato che se il giocatore fosse arrivato in prestito lo avrebbe accettato e ora siamo su quel scenario, stiamo cercando di ottenerne il prestito e se il Barça dirà di sì diventerà un giocatore del Valencia. Date le circostanze di mercato in cui un giocatore simile può costare fino a 40 mln, per noi sarebbe una buona opzione». 

(Fonte: El Desmarque)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy