Razzismo, Eto’o: “Se tutti i giocatori di colore rifiutassero di giocare…”

L’ex attaccante dell’Inter indica la soluzione per debellare il razzismo nel calcio

di Gianni Pampinella

Gli ululati rivolti a Kalidou Koulibaly durante Inter-Napoli, ha risollevato un problema ancora oggi diffuso nel calcio: il razzismo. Samuel Eto’o, uno di quei giocatori che si è battuto con forza per eliminare ogni forma di razzismo nel calcio, è tornato sull’argomento. Per l’ex attaccante dell’Inter la soluzione è una: “Se i giocatori di colore dicessero ‘non giochiamo’, molte persone perderebbero denaro. E quando tocchi la tasca a qualcuno, allora troverà delle soluzioni“, ha detto Eto’o nel documentario “I am not a monkey” di Canal +.

(afrik-foot.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy