Repubblica – Inter, clamorosa carenza di personalità: mancato il coraggio di fare pensieri arditi

La riflessione dei colleghi di Repubblica

di Daniele Vitiello, @DanViti

Lascia l’amaro in bocca il pareggio portato a casa dall’Inter dal match con la Juventus. Anche i colleghi di Repubblica sottolineano: “L’Inter ha dei torti, per non aver vinto questa partita. L’ha affrontata delle condizioni ideali (nella sua libertà di scelta, stavolta Spalletti ha preferito Icardi a Lautaro) e l’ha iniziata pure meglio, sull’onda del tonitruante gol di Nainggolan, quel destro al volo così esaltante da far passare in secondo piano anche l’incertezza di Szczesny, e delle altre occasioni venute a ruota (Icardi, De Vrij) su cui però poi la squadra si è arenata, probabilmente per una clamorosa carenza di personalità. Era l’occasione per suonarle alla Juve-non-Juve, per tenere in piedi persino una speranza di secondo posto o perlomeno di archiviare già la qualificazione alla Champions, e invece i nerazzurri non hanno avuto il coraggio di fare pensieri arditi. Né bisogna dire che ne abbia avuto Spalletti, che dopo il pareggio s’è rifugiato nella cautela (Borja Valero per Nainggolan) come se andasse bene così, come se non fosse il caso di volere di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy