Repubblica: «Pubblico al minimo (con polemica su Calciopoli) e Mancini che è cambiato»

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Il brutto risultato conseguito dall’Inter ieri a Milano contro quel che rimaneva di una squadra ultima in classifica ha scoperchiato il vaso di Pandora nella società e nella squadra. Già la formazione iniziale conteneva messaggi eloquenti, come osserva Stefano Scacchi di Repubblica: «Podolski escluso per lanciare il giovane Puscas. Ma non è bastato a evitare un finale già visto: bordate di fischi del pubblico, ormai ridotto ai minimi termini (in tribuna striscione polemico dopo la sentenza su Calciopoli: “Giacinto riaperta la ferita, Moratti-Thohir bocca cucita”). Sabato si riparte al Bentegodi col Verona, la partita che un girone fa costò la panchina a Mazzarri. «Uno pensa che cambiare allenatore possa migliorare le cose che invece sono andate peggio». Colpisce che a parlare così, 19 giornate dopo, non sia il livornese esonerato ma il suo successore. L’1-1 di ieri ha cambiato anche Mancini». 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy