Robben: “Dopo le finali di Champions perse con Inter e Chelsea, ho pensato che…”

Il giocatore olandese torna sulle dolorose sconfitte contro Inter e Chelsea in finale di Champions

di Gianni Pampinella

In una lunga intervista rilasciata a Four Four Two, Arjen Robben ha parlato delle tappe più importanti della sua lunga carriera da giocatore. A partire dal Chelsea dove ad accoglierlo c’era José Mourinho: “Era molto esigente, ma a quell’età penso che sia stato positivo per me e per il mio sviluppo calcistico. Ho giocato molto con Mourinho e lui era un buon manager. Mi ha dato molta fiducia e ho dei bei ricordi“. Il Bayern ha perso le finali di Champions League nel 2010 con l’Inter e nel 2012 col Chelsea: “Ovviamente ho pensato che non avrei mai vinto la Champions dopo quelle due finali perse. Prima della terza finale contro il Borussia Dortmund nel 2013, c’era una pressione incredibile. Anche se la mia mentalità è stata molto positiva ed ero convinto che avremmo vinto questa volta, a Wembley pensavo anche: “Non posso giocare in tre finali di Champions League e perderle tutte”. Nessuno vuole questa etichetta per la sua carriera ! Tutti avrebbero detto: “Ha vinto molte cose, ma non ha vinto la Champions League“.

(FourFourTwo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy