Ronaldo mette in allarme il Real: “Non voglio prolungare il contratto, non so se…”

Il giocatore portoghese ha espresso il suo malumore per il momento negativo dei madrileni

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Non è per nulla contento Cristiano Ronaldo di come stiano andando le cose al suo Real. Il giocatore rimpiange i giocatori venduti in estate e mette in allarme la dirigenza in merito al suo contratto: “Tutti i giocatori che ci hanno lasciato in estate, ci rendevano più forti. Non vuole essere una scusa, ma giocatori come Pepe, James Rodriguez, Morata ci rendevano più forti. I giovani sono il nostro futuro, ma sono appunto ancora giovani e a volte l’esperienza è indispensabile. Se rimarrò ancora molti anni a Madrid? Questo non lo so. Ho ancora 4 anni di contratto. Non voglio prolungare. Sto bene. Non voglio prolungare. Ci sentiamo male perché abbiamo perso e perché siamo abituati a vincere. Le cose non girano come vorremmo, ma nel calcio le cose possono cambiare velocemente. Vogliamo fermare questa striscia negativa. Abbiamo ancora un sacco di tempo per migliorarci e sono sicuro che ce la faremo”.

(Beinsport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy